giovedì 18 Agosto 2022 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

Coronavirus, Miragoli : ci affidiamo alla Vergine Maria

Mondovì, si rinnova per un decennio il Voto alla Regina del Monte Regale, come avvenne nel 1835 a motivo del colera. Domenica 8 marzo alle 11 diretta streaming dal santuario di Vicoforte

L’Affidamento della diocesi alla Vergine Maria in tempi di coronavirus. Il gesto significativo da parte del vescovo, domenica 8 marzo, alla Messa in Santuario a Vicoforte (diretta streaming, ore 11 su www.santuariodivicoforte.it). La processione votiva dell’Ascensione avrà anche questa portata, rispetto all’emergenza che si vivendo

«Considerato il momento carico di incertezze e timori, il vescovo Egidio nella mattinata di domenica 8 marzo, durante la celebrazione delle ore 11 al Santuario di Vicoforte, affiderà solennemente la Diocesi alla intercessione della Vergine Maria qui onorata con il titolo di “Regina Montis Regalis”–. spiega il vicario generale della diocesi di Mondovì, mons. Flavio Begliatti –. In pari tempo annuncerà che in occasione dell’annuale pellegrinaggio al Santuario nella festa dell’Ascensione, il 24 maggio, rinnoverà il Voto già fatto anche da altri suoi predecessori in tempo di calamità. La celebrazione sarà trasmessa in diretta streaming tramite il sito del Santuario. Il vescovo invita tutti i fedeli a unirsi a lui nella preghiera».

E il documento ufficiale dell’affidamento alla “Regina Montis Regalis” è indirizzato ai sacerdoti, diaconi, consacrati e tutti i fedeli della diocesi.

«Una tradizione secolare testimonia che la Chiesa di Mondovì è ricorsa, nei momenti di pericolo e di calamità – scrive mons. Egidio Miragoli –, all’intercessione e alla protezione della Madonna, presso il Santuario di Vicoforte onorata con il titolo di “Regina del Monte Regale”, patrona della diocesi. Tale fiducioso affidamento si è manifestato anche nel Voto della durata di cinquant’anni che nel 1835, a motivo del contagio del colera, il vescovo Gaetano Buglioni e la Municipalità hanno fatto, un Voto che altre volte, in circostanze simili a quella che stiamo vivendo, è stato rinnovato dai miei predecessori. Ne è prova l’annuale pellegrinaggio della festa dell’Ascensione, gesto di memoria e di ringraziamento da parte della Città. Anche il momento presente è, di nuovo, carico di incertezza, di preoccupazione e di timore, a motivo dell’epidemia da coronavirus, benché molti, nella perdurante e apparente tranquillità del nostro territorio, non ne percepiscano appieno la gravità e i rischi. Poiché il vescovo, con l’ordinazione, riceve anche la grazia e la missione dell’intercessione per il popolo a lui affidato, in questa circostanza, consapevole delle mie responsabilità pastorali e spirituali, intendo affidare in modo solenne alla intercessione della Vergine l’intera diocesi di Mondovì, tutti i fedeli, le singole famiglie e le Istituzioni, implorando la materna protezione di Maria, affinché il nostro territorio venga risparmiato dall’epidemia e dalle sue nefaste conseguenze. Vogliamo affidare all’intercessione della Vergine anche tutte le persone che in Italia e nel mondo sono tribolate a motivo della presente epidemia e tutti coloro che, con gli operatori sanitari, si stanno prodigando per arginare i suoi effetti».

A motivo di tutto ciò, il giorno 24 maggio – è sottolineato con evidenza – intendo rinnovare il Voto alla Vergine Maria, con l’impegno anche nel prossimo decennio a vivere l’annuale pellegrinaggio del giorno dell’Ascensione come memoria del passato e come solenne rendimento di grazie alla Vergine per la protezione che anche in questa circostanza non ci farà mancare. Invito tutti, parrocchie, associazioni e gruppi, famiglie e singoli fedeli a preparare questo appuntamento e ad accompagnare fin d’ora questo nostro affidamento con la preghiera che propongo o con la recita del Rosario. Siamo fiduciosi! La Vergine Maria, Regina del Monte Regale, interceda per tutti noi presso il suo Figlio».

Preghiera alla Vergine Maria, Regina del Monte Regale

Vergine Maria, Regina del Monte Regale

che nel corso dei secoli,

hai accolto con sguardo materno

le preghiere, le tribolazioni e le speranze

dei nostri padri

che ci hanno preceduto nel cammino della fede,

accogli anche le nostre suppliche

per il momento presente.

Donaci di sperimentare ancora una volta la tua bontà

nonostante i nostri peccati e le nostre infedeltà,

nonostante la nostra poca fede

che ci rende sordi alla Parola del tuo Figlio

e accondiscendenti alle suggestioni mondane.

Abbi pietà di noi, e ottienici dal tuo Figlio

misericordia, salute e benedizione,

insieme con una fede più sincera.

Maria Regina del monte Regale, prega per noi.

+ Egidio, vescovo