lunedì 10 Agosto 2020 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

Il lavoro è dignità

La crisi della stamperia Miroglio, il vescovo incontro i lavoratori

Come promesso nei giorni scorsi il vescovo di Alba, monsignor Marco Brunetti, ha incontrato una delegazione di sindacalisti e dipendenti della Stamperia Miroglio di Govone. Ai rappresentanti dei 151 lavoratori, il vescovo ha ribadito la sua solidarietà e si è detto preoccupato per la situazione delle famiglie coinvolte: «Per tutti il lavoro è dignità, che permette sicurezza alle famiglie e progettualità, per cui il problema non è e non deve rimanere solo vostro, ma del sistema-Alba. Faccio pertanto appello perché la famiglia Miroglio tratti e apra subito la Cassa integrazione; al sistema imprenditoriale albese perché si metta in gioco nella ricollocazione dei lavoratori; al sistema creditizio e bancario perché sostenga lavoratori e famiglie. Ma sono le istituzioni, soprattutto la Regione, che devono fare la loro parte».

    Il vescovo ha detto di aver incontrato Giuseppe Miroglio per chiedergli di fare il possibile nella salvaguardia dei posti di lavoro. «Come diocesi, siamo disposti a seguire la vicenda, anche se non abbiamo competenze specifiche. E siamo disposti a venire incontro ai casi di maggiore necessità, come pure a partecipare a un eventuale tavolo tecnico di confronto».

    La delegazione ha ringraziato monsignor Brunetti per la solidarietà e l’accoglienza. Ha fatto un’ampia panoramica sulla situazione, manifestando disagio per come l’azienda ha proceduto nei confronti di lavoratori che, numeri alla mano, hanno uno 0.3% di assenteismo. E sono preoccupati perché la loro media di età è sui 52 anni, con scarse possibilità di ricollocamento. Chiedono pertanto all’azienda che apra un tavolo tecnico e almeno avvii la Cassa integrazione senza precondizioni.