giovedì 08 Dicembre 2022 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

Piemonte: emergenza cinghiali. Aggravata dalla peste suina

L'allarme a Roma dell'assessore regionale all'Agricoltura Marco Protopapa

<Siamo di fronte ad un bollettino di guerra -sostiene Protopapa – dovuto ai gravi danni in agricoltura con i campi devastati e alla mancanza di sicurezza sulle strade con incidenti mortali. L’ultimo è avvenuto ieri notte nel Cuneese, a Villanova Mondovì, dove purtroppo ha perso la vita una donna di 55 anni. Chiede al Governo soluzioni e ristori, <abbiamo bisogno di aprire l’attività venatoria temporaneamente e non possiamo affidarci ai soli cacciatori, ma occorrono più guardie venatorie e personale dedicato alle attività di controllo e di contenimento>. Accusa lo Stato di avere ancora un legge ferma al 1992 (legge 157) ha rimarcato che oltre all’emergenza cinghiali si è aggiunta quella della pesta suina, che impone drastiche regole di ristrettezze che penalizzano economicamente non solo le aziende agricole.

Cinghiali: morta una donna di 55 a Villanova di Mondovì

<Non si può perdere la vita per un cinghiale. Questa tragedia è inaccettabile. Denunciamo da tempo che il problema è di sicurezza pubblica e non solo legato ai danni all’agricoltura. Abbiamo più volte convocato tutte le prefetture e messo in campo ogni strumento che la legge ci dà.Strumenti che però sono totalmente inadeguati. Ora basta. Una famiglia è stata distrutta e non possono più bastare le parole di solidarietà e di circostanza. È necessario che lo Stato intervenga. Ha il dovere di farlo e subito”, così il presidente della Regione, Alberto Cirio