giovedì 18 Agosto 2022 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

Pacomio ricorda l’amico Martini

A dieci anni dalla morte del Cardinale, il vescovo Luciano gli dedica un libro con i ricordi dal 1966. Prefazione dell'arcivescovo di Milano, Mario Depini

Ricordi rimasti indelebili nella memoria, cronache di frammenti di vita, incontri che hanno lasciato un segno. Mons. Luciano Pacomio, grande biblista, vescovo emerito di Mondovì, autore di numerosi testi https://agdnotizie.it/2022/03/02/3685/ svela, a dieci anni dalla morte, nel volume <Carlo Maria Martini. La sua verità proposta da un ‘amico’ tra tanti> (edito da San Paolo) un Carlo Maria Martini “inedito”, giovane studioso della Sacra Scrittura, con tanto desiderio di far conoscere la Parola di Dio a tutti.

Mons. Pacomio incontra per la prima volta Martini nel 1966, come alunno del Pontificio Istituto Biblico di Roma. Pochi anni dopo, nel 1971, i due danno vita al progetto “I Libri di Dio”, un primo manuale di introduzione alla Bibbia su cui si sono formate intere generazioni di teologi e biblisti. L’amicizia e la collaborazione editoriale tra i due cresce nel tempo, anche dopo che Martini diventa arcivescovo di Milano. In questi anni, grazie a un’intuizione di Pacomio, i testi degli esercizi spirituali del Card. Martini, trascritti e pubblicati, diventano un vero e proprio “caso editoriale”, letti e conosciuti in tutto il mondo.

Un nuovo libro di mons. Pacomio

Un volume ricco di aneddoti, da cui emerge un grande personaggio con un cuore di fanciullo, la mente di ricercatore e le braccia di un costruttore. Un uomo capace di rapporti incredibilmente accoglienti verso tutti, desideroso di promuovere e assecondare le belle intuizioni degli altri, consapevole dei propri limiti, innamorato della Parola di Dio.

In appendice sono riportati alcuni testi di Martini, quasi a costituire una sorta di antologia di vita del card. Martini.

Nella prefazione l’arcivescovo di Milano, Mario Delpini, coglie il cuore del libro, come sottolinea lo stesso autore, quando afferma che <L’amicizia, la stima vicendevole, le forme di collaborazione di cui si parla in questo volume consegnano un messaggio e attestano che nelle parole, nello stile, nelle vicende del card. Martini arriva a tutti un invito a camminare oltre, una parola di sapienza che commenta le vicende, un tratto di nobiltà e di discrezione che rende costruttivi i rapporti e promettenti le opere compiute>.

Mons. Luciano Pacomoio

Pacomio ci ricorda che in tanti hanno scritto del Cardinale Martini, e tanti altri lo faranno in futuro, e spiega <Il mio contributo ha voluto essere un riconoscimento di un maestro-amico, agendo come han fatto gli evangelisti. Non ho scartabellato documenti, non ho neppure potuto e voluto leggere io miei diari personali: mi sono affidato ai ricordi che ho riscoperti, vivissimi persino nei particolari e nella memoria fotografica dei luoghi e dei colori>, ha attribuito valore alla sua testimonianza come se fosse un <evangelista, ma riflettendoci ho riconosciuto che il vero ‘evangelista’è stato per noi tutti il Cardinale Carlo Maria Martini>.

CARLO MARIA MARTINI, Edizioni San Paolo 2022, pp. 142, euro 15,00

https://fondazionecarlomariamartini.it/