mercoledì 05 Ottobre 2022 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

Energia, Frausin (Federdistribuzione): i costi sono insostenibili

Rincari da 200 a 300%, si rischiano chiusure e aumento inflazione

I costi dell’energia sono diventati insostenibili per le aziende della distribuzione. Occorrono misure con effetto immediato per arginare una situazione ormai drammatica. A lanciare l’allarme è il presidente di Federdistribuzione, Alberto Frausin, annunciando un’iniziativa simbolica per richiamare l’attenzione sull’emergenza in atto.

“Oggi tutta la distribuzione, sia alimentare che non alimentare, spegnerà le luci per quindici minuti alle ore 12. Questo è stato deciso per dare un segnale forte al nostro sistema politico che il costo dell’energia oggi non è più sostenibile per il settore. Abbiamo rincari dal 200% al 300%, abbiamo, nel campo alimentare, una catena del freddo che non può comprimere il costo dell’energia. Questi incrementi sono oggi assolutamente insostenibili con il rischio d’incremento d’inflazione e l’altro rischio che intravediamo è che alcuni punti vendita potrebbero chiudere”.