domenica 04 Dicembre 2022 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

Profumo del pane. Sapore di fraternità

Tre tappe dal 6 al 9 ottobre per il convegno diocesano voluto dal vescovo Cristiano Bodo

Tre giorni per riflettere sull’Eucarestia, sui ministeri della Chiesa, sull’Adorazione eucaristica. Il vescovo di Saluzzo, mons. Cristiano Bodo, invita tutta la comunità della diocesi di Saluzzo al convegno <Profumo del pane. Sapore di fraternità> in programma tra giovedì 6 e domenica 9 ottobre presso la Cattedrale cittadina. L’appuntamento è scandito in tre tappe, ciascuna focalizzata su temi di carattere spirituale e guidata da pensatori di spicco.

Apre i lavori don Manuel Belli, sacerdote e teologo della diocesi di Bergamo, che giovedì 6 ottobre, a partire dalle 20.45, approfondisce il significato dell’Eucarestia oggi. Venerdì 7 ottobre alla stessa ora incontro con don Luigi Maria Epicoco, docente presso l’università lateranense e assistente spirituale per la Comunicazione della Santa Sede, che si sofferma sui ministeri di una Chiesa in uscita. Sabato 8 ottobre, dalle 10 alle 12, famiglie, giovani e vocazioni sono chiamati all’Adorazione eucaristica con le sorelle Clarisse Cappuccine di Moncalieri. Per gli anziani e gli ammalati, la preghiera sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook della diocesi. Alle 21 di sabato 8 i Polifonici del Marchesato, diretti dal maestro Enrico Miolano, eseguiranno la Messa di Requiem di Mozart.

Concluderà le giornate, domenica 9 ottobre, la Santa Messa delle 11, celebrata dal vescovo Bodo e trasmessa in diretta su Rai 1.

Il convegno apre l’anno pastorale della diocesi. < Non si tratta di un episodio straordinario – spiega mons. Bodo – ma una tappa da preparare e da continuare in ogni fraternità pastorale e comunità pastorale. Il convegno è importante – prosegue il vescovo – perché la Chiesa deve fare incontrare le sue diverse componenti: famiglie, religiose, sacerdoti, giovani e adulti, superando i particolarismi. C’è da condividere insieme esperienze, doni, problemi lungo una strada in salita. Nella sua accezione latina di cum venire, il convegno è necessario perché la Chiesa ha da ritrovarsi e riprendere slancio per la sua missione di annunciare il Risorto>.