domenica 04 Dicembre 2022 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

Effetto notte: cinema e donne

Con Stefania Sandrelli, Vania Protti Traxler e Miriam Leone Venerdì 4 novembre ore 22.50. Condotto da Fabio Falzone

Si comincia con un ampio faccia a faccia con Stefania Sandrelli: interpreta un’originale cantante di balera nel film “Acqua ed anice” in cui compie un viaggio tra gli affetti nella fase finale della vita. La pellicola è stata selezionata alle Giornate degli Autori all’ultima Mostra del cinema di Venezia. “Solo nel film ‘Io la conoscevo bene’ – racconta Sandrelli – sono stata così protagonista assoluta”. L’attrice ripercorre i momenti centrali della sua carriera e afferma: “Il cinema è in crisi, vorrei dedicarmi di più al teatro, ma non ho perso la passione per il grande schermo: quando vedo un bel film la sera mi addormento cantando”.

A seguire, apre le porte della sua abitazione romana ricca di premi e locandine di pellicole che hanno reso il cinema grande Vania Protti Traxler, “distributrice e cuciniera”, come lei stessa si definisce. Nel volume “Sognavamo al cinema”, racconta l’impegno lungo 40 anni con l’Academy Pictures che ha portato in Italia tanto cinema di qualità avvicinandolo al pubblico più vasto. Per ogni film un aneddoto. “Il matrimonio di Maria Braun”: “lo vidi a Cannes e convinsi mio marito a regalarmelo al posto in un anello di brillanti per il matrimonio”. “Il cielo sopra Berlino”: “alla prima Corbucci e Marina Ripa Di Meana mi dissero che sarebbe stato un flop e poi restò in programmazione per nove mesi”. E ancora ‘Daunbailò’, ‘Mery per sempre’, Almodovar, Banderas. Vania Protti Traxler svela anche i menu, ideati e realizzati da lei stessa, delle cene che per anni hanno accompagnato il lancio dei suoi film.

Per finire: faccia a faccia con Miriam Leone e Edoardo Leo (unico uomo della puntata) che raccontano “War – La guerra desiderata”, il nuovo film di Gianni Zanasi che, in chiave di satira e surreale, è ambientato sullo sfondo di una guerra tra Stati europei non così lontana da quello che stiamo vivendo in questi mesi, di cui Leone e Leo diventano involontari protagonisti.