domenica 04 Dicembre 2022 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

Cravarezza è stato un uomo buono e giusto

Celebrati in Duomo i funerali del Generale. In tanti hanno voluto essere presenti per salutare l'Alpino

Il Duomo di Torino ha accolto questa mattina tantissime persone giunte da tutta l’Italia per porgere ancora un saluto al generale Franco Cravarezza. Grande commozione per un uomo, un militare, che ha dedicato tutta la sua vita agli altri. Rappresentanti delle istitutizioni civili e militare ma anche tantissimi uomini e donne che hanno camminato con Cravarezza realizzando progetti importanti. Accanto alla bara il suo inseparabile cappello da alpino con due cuscini colmi delle tante medaglie conquistate lungo tutta la sua prestigiosa carriera militare. Dall’omelia è emerso il forte legame con la sua famiglia, consolidato da una grande fede.

<Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio. Mani che non percuotono, mani di misericordia, di tenerezza. Ho davanti -ha detto mons. Jean Pierre Ravotti – l’immagine del Generale e di sua moglie, mano nella mano, che pregano. La sua fede lo ha caratterizzato, spesso è stato di insegnamento anche per me. Inarrestabile, sempre impegnato in nuove iniziative. Prima di lui non avevo mai visto un militare pregare così tanto ed essere dedito alla preghiera mariana in particolare>.

Al termine della cerimonia funebre hanno portato il loro ricordo tra altri gli l’ex sindaco di Torino Chiamparino, Nino Boeti, Quaglieni e Davide Gariglio, per ultimo il ricordo commosso del figlio Tomaso.