sabato 02 Marzo 2024 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

Fondazione ENGIM Piemonte: successi formativi e sfide da affrontare

Bilancio Sociale 2022: un'esplorazione dei successi e delle sfide della Fondazione ENGIM Piemonte nel contesto dell'evento "FORMARSI È UN’IMPRESA"

Nel contesto del Collegio degli Artigianelli si è concluso di recente l’evento “FORMARSI È UN’IMPRESA”, organizzato da Fondazione ENGIM Piemonte Ets. L’occasione ha visto la presentazione del Bilancio Sociale 2022, un resoconto delle attività svolte e dei risultati ottenuti nel corso dell’esercizio 2021. Il dibattito, moderato da Marco Muzzarelli, direttore nazionale ENGIM, ha coinvolto figure di rilievo nel panorama istituzionale e formativo.

La presentazione del Bilancio Sociale 2022 ha evidenziato i risultati positivi della Fondazione ENGIM Piemonte. Con oltre 3000 allievi coinvolti in 227 corsi, e il 69% di occupazione a due anni dal diploma, la Fondazione mira al 82% entro il 2025. Tuttavia, sono emerse sfide legate alla complessità normativa e alla necessità di sostenere le imprese formative nel gestire l’aspetto amministrativo senza perdere di vista l’obiettivo educativo. Le imprese formative BARtigianelli e AgriENGIM, insieme al ristorante formativo Gerla Palestro, rappresentano le realtà operative sul territorio, pur rimanendo un contesto in cui il successo è ancora un’impresa a sé stante.

Il direttore di Fondazione ENGIM, Marco Muzzarelli, ha aperto l’incontro sottolineando la necessità di valutare annualmente gli obiettivi raggiunti. Ha evidenziato l’impresa formativa come strumento efficace per lo sviluppo della persona, ma senza nascondere le criticità del settore.

Michela Favaro, Vicesindaca della Città di Torino, ha parlato di sinergie tra enti pubblici e formativi, evidenziando alcune collaborazioni di successo. Tuttavia, ha accennato alle difficoltà legate a normative regionali differenti e ha proposto di esplorare l’impresa formativa come co-progettazione con il Terzo settore. Sono intervenuti successivamente anche Paola Rampini, di ANPAL Servizi e il direttore generale di Fondazione Cometa Alessandro Mele. Quest’ultimo ha sottolineato la necessità di una “scuola per davvero”, l’importanza del potere educativo del lavoro.

Alberto Anfossi, segretario generale di Fondazione Compagnia di San Paolo, ha discusso dell’evoluzione delle imprese verso la generazione di ricadute sociali. Ha sottolineato l’importanza di trovare un quadro di senso nell’azione europea sull’economia sociale.