sabato 22 Giugno 2024 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

Servizio e sacrificio al Tolkien Reading Day targato Inkiostri 

Appuntamento a Pinerolo domenica 24 marzo 2024

Sul binomio “Service and Sacrifice”, tema scelto dalla Tolkien Society per il 2024, si articolerà il Tolkien Reading Day promosso dal gruppo letterario Inkiostri. L’evento si svolgerà nel pomeriggio di domenica 24 marzo a Pinerolo, nel salone della Basilica di San Maurizio.

Si inizia con un intervento a due voci: «Servizio e sacrificio in Dante e Tolkien: l’Autorità e il pericolo del Potere». Spiegano i relatori Chiara Bertoglio (musicista e teologa torinese) e Davide Gorga (scrittore e studioso sanremese): «Tolkien e Dante (il 25 marzo si celebra anche il Dantedì) trasposero i loro ideali anche nella vita politica, per cui presentano un’Autorità dedicata al servizio della collettività, fino al sacrificio personale, se necessario. L’antitesi è la ricerca del Potere personale, tradimento della comunità ma anche tentazione e pericolo mortale che distrugge l’anima di chi vi si abbandona».

“Sam: servizio e fedeltà” è, invece, il tema che verrà proposto dalla germanista e scrittrice torinese Luisa Paglieri. «Sam incarna il tipo del servitore “buono e fedele” – racconta la relatrice –. Non cerca nulla per sé, anzi desidera solo il bene e il successo di “padron Frodo”. E per amor suo desidera anche il successo della missione della Compagnia dell’Anello. Dopo la partenza di Frodo, Bilbo e Gandalf, Sam si dedica alla piccola comunità in cui vive, diventando sindaco. E si occupa della ancor più piccola comunità familiare, essendo un marito e padre di famiglia molto devoto. La sua vita è operoso servizio. È sintomatico che di mestiere sia un giardiniere: ciò che tocca prospera e fiorisce».

A scavare nella mitologia tolkienana ci penserà l’insegnante pinerolese Maria Finello con “Dare la vita per tramandare vita. La morte dell’eroe nel Silmarilion”. «Quest’opera affronta sotto diverse sfumature il topos epico della morte dell’eroe, ma senza mai limitarsi a mero esercizio letterario. Il destino di ogni personaggio si inserisce in maniera unica all’interno di un intreccio più grande che segnerà la sorte del Beleriand e delle Stirpi che lo abitano. La gloria distruttiva di Feänor, il sacrificio di Finrod, la caduta di Echtelion e Glorfindel assieme alle fondamenta della loro città: l’intervento – anticipa Maria Finello – si propone di analizzare questi eventi alla luce di un arco narrativo che capovolge i paradossi e riconosce alla sconfitta un valore in grado di generare vita».

Alle conferenze seguirà l’inedito reading teatrale “Il ritorno di Beorhtnoth figlio di Beorhthelm”, rielaborazione che la scrittrice fantasy Adriana Comaschi ha fatto del poema di Tolkien “The Homecoming of Beorhrtnoth Beorhthelm Son”. I due protagonisti, dopo la battaglia di Maldon, sono andati a recuperare il corpo del loro signore caduto nella battaglia. Questo triste compito fornisce loro l’occasione per scambiarsi alcune considerazioni sulla guerra.

Il pomeriggio pinerolese sarà anche l’occasione per incontrare l’autore del libro “Al Drago verde”, l’insegnante e saggista lumezzanese Mauro Toninelli che così presenta la sua ultima fatica: «Un po’ come al pub o alla locanda. Un po’ come si racconta nella biografia di Tolkien: dove il luogo in cui lui e gli amici si confrontavano sulle storie fossero le riunioni fatte di chiacchiere. Nasce così questo libro. Nasce dalle prime pagine de “Il Signore degli Anelli” dove alcuni avventori discutono dei Baggins e di tutto quello che si sono portati dietro, dalle ricchezze alla pazzia. Nasce nella locanda della Contea più adatta ad essere il luogo delle favole, visto il nome dedicato a un drago. E idealmente, a causa della passione dei miei figli per i draghi e di quella del padre per il mondo di Arda, ci troviamo seduti al tavolo del Drago Verde a chiacchierare, brindando con una pinta di birra del Decumano Est. E la cosa al professore, che amava i draghi, la birra, la buona compagnia e le storie, non sarebbe certo dispiaciuta».

Per restituire l’atmosfera della locanda e dei circoli letterari inglese sarà preparata una merenda “tea and muffins” che sarà possibile consumare anche durante le letture tolkieniane che ciascuno dei presenti potrà liberamente proporre, a seconda dei propri gusti. Non mancheranno, inoltre, alcuni intermezzi musicali ispirati alla tradizione celtica e irlandese.

Una tavola rotonda, moderata dall’insegnante e saggista torinese Chiara Nejrotti, tirerà le fila sul tema e concluderà il TRD pinerolese per il quale è stata stampata, in edizione limitata, anche una speciale card commemorativa.

L’ingresso a tutti gli eventi della manifestazione, con inizio alle ore 14.30, è libero. Per info e per prenotare la card: 348.36.48.699 – info@inkiostri.net