giovedì 18 Aprile 2024 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

La questione femminile nella Chiesa vista dagli uomini

Il magazine Donne Chiesa Mondo dell'Osservatore Romano ha scelto solo firme maschili nel mese delle feste della donna e di San Giuseppe, tra di loro anche il cardinale piemontese Marengo

Parola agli uomini, il titolo di copertina dell’inserto mensile che guarda al mondo femminile dell’Osservatore romano, curato da Rita Pinci. Nel mese in cui cadono la festa della donna e quella di San Giuseppe, Donne Chiesa Mondo esce con un numero tutto scritto da uomini che si esprimono sulla questione femminile nella Chiesa.

Vescovi, sacerdoti, teologi, seminaristi, storici, economisti, scrittori, giornalisti parlano dell’importanza che “il secondo sesso” ha avuto nella loro vita, nella costruzione della fede, nel loro percorso religioso. E dicono la loro sul ruolo passato, presente e futuro della donna nella Chiesa.

Tra di loro anche anche il cardinale piemontese Giorgio Marengo, prefetto apostolico a UlaanBaatar.

Dice la sua con una ampia intervista Jean-Paul Vesco, arcivescovo metropolita di Algeri. 
Contributi molto diversi. A volte dissonanti. Opinioni critiche insieme a grandi speranze di apertura.

Interventi in prima persona, un dibattito libero su quello che “è uno dei problemi a nostro avviso cruciali per il futuro della Chiesa”, sottolinea Donne Chiesa Mondo

“La Chiesa – si legge nell’editoriale- è ritenuta una istituzione patriarcale, da molti anche misogina. Un luogo in cui le donne sono emarginate in funzioni di servizio, in cui spesso l’ambizione, da loro ampiamente proclamata, di una presenza diversa, più autorevole e influente, ha provocato non solo discussione (questo è ovvio) ma anche reazioni pesanti e dure da parte di molti uomini”.

Nel presente le donne hanno incarichi e funzioni diverse dal passato. E hanno, certamente, ambizioni e aspirazioni importanti per il futuro.

Francesco le ha capite quando ha parlato di “smaschilizzare” la Chiesa aprendo a una maggiore presenza femminile.

Ma – si domanda la rivista – “quanto le hanno capite gli uomini, i sacerdoti, i vescovi, i cardinali, ma anche i fedeli, coloro che intendono seguire le parole del Vangelo?