martedì 28 Maggio 2024 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

Testimonianze mariane, dal cinema, alla tv alla musica

Per le testimonianze mariane, anche quest’anno alla basilica della Maria Ausiliatrice, nel mese di maggio, “I tre sabati sera al femminile”

Locandina de Testimonianze Mariane

Testimonianze mariane alla Basilica della Maria Ausiliatrice. Anche quest’anno presso il Santuario si svolgeranno nel mese di maggio i “Sabato sera al femminile”, con gli interventi di protagoniste del mondo dello spettacolo, intervistate da giornaliste donne. Un dialogo a tutto campo sul valore, la sensibilità e sul talento delle donne, nel mese dedicato a Maria. Gli appuntamenti si potranno seguire in presenza e su you tube.

Testimonianze mariane con Claudia Koll e Lucia Ascione

Il primo appuntamento sabato 11 maggio, alle 21. L’attrice Claudia Koll sarà invitata a parlare della sua storia e vita dalla giornalista Chiara Genisio, vicepresidente vicario della Federazione italiana settimanali cattolici.

Sabato 18 maggio, sempre alle 21, proiettori puntati su Lucia Ascione, conduttrice di TV 2000, che risponderà alle domande della giornalista Federica Bello, direttore del settimanale diocesano La Valsusa.

La bellezza è madre, concerto dell’orchestra giovanile Arsenale della Pace

La rassegna si concluderà sabato 25 maggio, sempre alle 21, con il concerto “La bellezza è madre” dell’orchestra giovanile – coro e solisti – dell’Arsenale della Pace, diretti dal maestro Mauro Tabasso.

Testimonianze mariane per meglio apprezzare la figura di Maria Ausiliatrice

Grazie a te donna,– scriveva S. Giovanni Paolo IIper il fatto stesso di essere donna! Con la percezione che è propria della tua femminilità… tu arricchisci la comprensione del mondo e contribuisci alla piena verità dei rapporti umani”.

“Con le nostre serate – afferma il rettore della Maria Ausiliatrice, don Michele Viviano – proponiamo un modo nuovo di apprezzare la figura di Maria Ausiliatrice nell’oggi attraverso l’esperienza e la sensibilità femminile”.