lunedì 17 Giugno 2024 - Santo del giorno:

Il network dell'informazione del Piemonte e della Valle D'Aosta
SIR NEWS
  • Data loading...

InnovaComiX. A Lugano il festival del fumetto

L’International Comic Art Festival è in programma dall’11 al 13 ottobre a Villa Ciani. 400 tavole in esposizione, 60 artisti presenti da 10 paesi. Previsti premi e riconoscimenti speciali.

Villa Ciani

Il fumetto, secondo esperti accreditati, avrebbe in Svizzera i suoi natali. E in Svizzera, per la precisione a Lugano, ritorna ora con la prima edizione di InnovaComiX, Lugano International Comic Art Festival in programma dall’11 al 13 ottobre a Villa Ciani. Concepito da Cristina Rogna Manassero, per la direzione artistica di Ludwig G. Maglione, il festival è promosso dalla galleria Lucchetti e dall’associazione culturale La Nona Arte e realizzato dalla società InnovaComiX SA. La Città di Lugano ha dato sostegno all’iniziativa mettendo a disposizione i prestigiosi spazi di Villa Ciani.

InnovaComiX. 400 tavole per 60 artisti del fumetto da 10 paesi

La rassegna InnovaComiX intende esaltare le componenti culturali, artistiche e sociali del fumetto attraverso la testimonianza di chi lo realizza. Dal tratto manuale a quello digitale, l’esplorazione mira a fare il punto su che cosa è stato il fumetto e su che cosa sarà, nell’intreccio di immagini, parole e tecniche d’avanguardia. 400 le tavole originali esposte per 60 artisti presenti, da 10 paesi. Tutto per dare plastica concretezza al carattere universale di quella che viene definita la nona arte. E l’internazionalità si manifesta sin dal trittico delle locandine affidate all’italiano Massimiliano Frezzato, al ginevrino di nascita Sacha Goerg e alla francese Lea Murawiec: fumettisti di diverse generazioni e piglio stilistico in una plastica dimostrazione della pluralità e vivacità del “comix” nel mondo.

InnovaComix. Un tributo alle potenzialità comunicative del fumetto

“InnovaComiX è nato riflettendo sul valore, la passione, le grandi potenzialità comunicative del fumetto – spiega Cristina Rogna Manassero, nella sua veste di direttrice generale oltre che co-fondatrice del festival – dall’osservatorio privilegiato della Galleria Lucchetti di Lugano in dieci anni abbiamo infatti condiviso emozioni e interessi di tanti artisti e collezionisti. Il nostro festival intende parlar di arte, contemporaneità e cultura, componenti essenziali di questa forma espressiva”. Del resto il fumetto proprio in Svizzera avrebbe fatto per la prima volta capolino. “Per molti tra i più influenti storici della materia, sarebbe nato nel 1831, con l’opera “Histoire de Monsieur Jabot”, firmata dal pedagogo e politico Rodolphe Töpffer Per questo per noi questo festival è un ritorno a casa”.

A InnovaComiX artisti e fuoriclasse da tutta Europa e dal mondo

Affidato agli architetti Amodio e Parenti, l’allestimento si estende su tutti e tre i piani di villa Ciani, in un vivace dialogo tra spazi storici e opere contemporanee. Tanti gli svizzeri tra gli artisti che espongono, insieme con italiani, francesi e tedeschi. Ma non mancano rappresentanze da paesi più lontani, come l’Iran con Majid Bita, il Giappone con Midori Yamane, il Libano con Lina Ghaibeh, la Polonia con Przemysław “Trust” Truściński e la Cina con Yile Gao. Destinati a destare l’attenzione dei più ci saranno poi i lavori di fuoriclasse, già molto apprezzati da appassionati e collezionisti. Tra gli altri, Tom Tirabosco, Silvia Ziche, Reinhard Kleist, Grazia La Padula, Alba BG, Davilorium, Lorenzo Palloni, Giuseppe Palumbo, Fanny Vaucher, Thomas Von Kummant.

Per InnovaComiX una giuria internazionale e premi ai migliori artisti

Una giuria, composta da esperti internazionali, sarà chiamata a decretare le opere di maggior interesse. E i premi in palio saranno di tutto rispetto: il Gran Prix Città di Lugano assegna 5 Cygne d’or – del valore di 2 mila franchi ciascuno – al miglior fumetto, alla miglior serie, al miglior disegno, alla miglior scrittura e al miglior colore. Sono poi previsti 4 riconoscimenti speciali: quello dei visitatori, invitati a votare; il premio Innova, per l’opera più all’avanguardia;  il premio al miglior fumetto svizzero; il Gran Prix Spécial Città di Lugano, conferito all’autore o all’autrice a cui sarà dedicata una retrospettiva nella edizione 2025 del festival.

Talk, workshop e un’area kids per futuri talenti

Tanta arte da vedere e da apprezzare e anche tanti spazi di confronto. La rassegna sarà arricchita da talk – 40 al momento, anche se l’agenda è ancora in corso di definizione – work shop e lectio magistralis a cui ci si può iscrivere on line sul sito web del festival InnovaComiX.

Infine l’area kids, con tante attività e tutte gratuite. “Perché – spiegano gli organizzatori – i talenti e l’occhio si esercitano sin da giovani”.